In questa fase di ripresa, per l’accesso alla struttura sarà obbligatorio indossare la mascherina, gli ingressi saranno controllati per evitare assembramenti e poter mantenere le distanze di sicurezza. Per il primo periodo, inoltre, anche i prelievi verranno effettuati su appuntamento, al fine di garantire le massime condizioni di sicurezza alla clientela, limitando le attese e la permanenza nella struttura. >> INFO DETTAGLIATE

In questa pagina sono riportate le risposte ad alcune delle domande che ci vengono poste più frequentemente.
La Segreteria è sempre a disposizione per rispondere ad eventuali dubbi, in sede, telefonicamente o via e-mail.

Centro Medico è convenzionato SSN / USL?
No: Centro Medico è un poliambulatorio privato, pertanto tutte le prestazioni sono a pagamento, anche se il paziente è in possesso di un’impegnativa.

E’ possibile avere appuntamenti in giornata per prestazioni urgenti?

Le disponibilità degli specialisti non sempre ci permettono di inserire appuntamenti in giornata, anche se urgenza;
per urgenze immediate, raccomandiamo di rivolgersi al Pronto Soccorso.
La Segreteria comunica sempre le più vicine disponibilità.

Gli specialisti fanno visite a domicilio?

Alcuni specialisti, ma non tutti, sono disponibili a visite domiciliari per pazienti allettati o con difficoltà di deambulazione.
La Segreteria è disposizione per informazioni.

Ho fatto una visita qualche tempo fa: ora devo fare solo un controllo, o portare in visione gli esami richiesti. Dovrò pagare?

Le tariffe delle prestazioni sono stabilite direttamente dagli specialisti;
generalmente, per controllo o lettura esami le tariffe sono minori rispetto a quella di visita, ma quasi sempre è comunque prevista una parcella
(la decisione è sempre del singolo specialista).

Quanto costano le visite specialistiche?

Le tariffe di visita sono diverse per ogni specialista e variabili a seconda della prestazione eseguita.
La Segreteria è a disposizione per informazioni relative ai prezzi e preventivi.
Ricordiamo che la tariffa di visita è sempre a discrezione dello specialista, e può variare da quella di base, in caso di prestazioni aggiuntive.

Ecografia Addome Completo: preparazione

Ecografia ADDOME COMPLETO

se l’orario dell’esame è fissato al mattino:

– presentarsi a digiuno (senza aver fatto colazione)
– bere 1 lt / 1,5 lt di acqua non gassata a partire da circa 1 ora / 1 ora e mezza prima dell’esame, e non urinare fino all’esecuzione dell’ecografia

se l’orario dell’esame è fissato al pomeriggio:

– è possibile fare una leggera colazione (caffè, the, latte o succo di frutta)
– restare poi a digiuno dalle 5 / 6 ore precedenti l’esame
– bere 1 lt / 1,5 lt di acqua non gassata a partire da circa 1 ora / 1 ora e mezza prima dell’esame, e non urinare fino all’esecuzione dell’ecografia

E’ bene portare con sé eventuale documentazione (esami, visite) che possa essere utile al medico radiologo per meglio valutare e interpretare l’esame.

Se si assumono farmaci, continuare la terapia; in caso di dubbi, consultare il medico curante.
Non è necessario utilizzare purganti o lassativi per prepararsi all’esame.


Ecografia alto addome / addome superiore: preparazione

Ecografia ALTO ADDOME / ADDOME SUPERIORE

se l’orario dell’esame è fissato al mattino:

– presentarsi a digiuno (senza aver fatto colazione)

se l’orario dell’esame è fissato al pomeriggio:

– è possibile fare una leggera colazione (caffè, the, latte o succo di frutta)
– restare poi a digiuno dalle 5 / 6 ore precedenti l’esame

E’ bene portare con sé eventuale documentazione (esami, visite) che possa essere utile al medico radiologo per meglio valutare e interpretare l’esame.
Se si assumono farmaci, continuare la terapia; in caso di dubbi, consultare il medico curante.
Non è necessario utilizzare purganti o lassativi per prepararsi all’esame.


Ecografia basso addome / addome inferiore: preparazione

Ecografia BASSO ADDOME / ADDOME INFERIORE

se l’orario dell’esame è fissato al mattino:

– presentarsi a digiuno (senza aver fatto colazione)
– bere 1 lt / 1,5 lt di acqua non gassata a partire da circa 1 ora / 1 ora e mezza prima dell’esame, e non urinare fino all’esecuzione dell’ecografia

se l’orario dell’esame è fissato al pomeriggio:

– è possibile fare una leggera colazione (caffè, the, latte o succo di frutta)
– restare poi a digiuno dalle 5 / 6 ore precedenti l’esame
– bere 1 lt / 1,5 lt di acqua non gassata a partire da circa 1 ora / 1 ora e mezza prima dell’esame, e non urinare fino all’esecuzione dell’ecografia

E’ bene portare con sé eventuale documentazione (esami, visite) che possa essere utile al medico radiologo per meglio valutare e interpretare l’esame.

Se si assumono farmaci, continuare la terapia; in caso di dubbi, consultare il medico curante.
Non è necessario utilizzare purganti o lassativi per prepararsi all’esame.


Visita PROCTOLOGICA: preparazione

Visita Proctologica

2 ore prima dell’appuntamento, effettuare un microclisma
(esempio di tipologia di prodotto: Enemac
– altri prodotti analoghi sono ugualmente indicati: chiedere consiglio al farmacista di fiducia)

Mappatura Nevi: preparazione

Mappatura Nevi

La pelle non deve essere abbronzata,
né essere stata esposta al sole ai fini di abbronzatura da almeno 3 mesi.
Per questo motivo, è consigliabile eseguire questa indagine nei mesi non estivi; qualora l’esame venga ripetuto regolarmente (ad esempio, annualmente), sarebbe preferibile che venisse eseguito nello stesso periodo rispetto all’anno precedente.
Portare la documentazione precedente, anche se di medico differente.

Visita Tricologica: preparazione

Visita Tricologica

I capelli non devono essere stati lavati da almeno 2-3 giorni;
inoltre, non devono essere stati sottoposti a trattamenti chimici (ad esempio tinte, stirature chimiche, permanenti) nei 2-3 giorni precedenti.

Visita di Medicina Sportiva (agonistica o non agonistica): preparazione

Visita di Medicina Sportiva

E’ necessario portare un campione urine, raccolto a casa
Sebbene negli anni scorsi il campione venisse generalmente raccolto direttamente presso Centro Medico, per evitare il più possibile situazioni che si prestino a contagio COVID, è richiesto, da questa stagione, di raccogliere il campione a casa.
E’ possibile passare a ritirare gratuitamente l’apposito contenitore nei giorni precedenti; in alternativa, è possibile acquistarne uno apposito al supermercato o in Farmacia.
L’esame verrà effettuato tramite stick, dal medico, durante la visita.

E’ necessario avere con sé un documento di identità e il codice fiscale
I documenti sono riferiti a chi si sottopone a visita: in caso di minori, devono essere comunque quelli del minore, e non i documenti del genitore

Gli atleti minorenni devono essere accompagnati da un genitore, o da chi ne detiene la patria potestà

E’ consigliabile venire vestiti con abiti comodi, poiché verrà effettuato un test da sforzo tramite cicloergometro (bici).

E’ sempre utile portare con sé eventuale documentazione medica recente, specialmente se di cardiologia.

Coprocoltura (esame colturale feci)

Le feci devono essere prelevate possibilmente all’esordio della sintomatologia quando sono diarroiche e prima dell’inizio della terapia antibiotica.
Il materiale fecale deve essere raccolto evitando la contaminazione con urina o con l’acqua del wc.
Le feci devono essere raccolte con il “cucchiaino” normalmente presente nei più comuni contenitori in commercio; la quantità del campione deve essere pari ad una “noce”.
Il campione deve essere seminato nel più breve tempo possibile; in caso di consegna tardiva, è necessario conservarlo in frigorifero a 2-8°C; deve comunque essere consegnato all’accettazione entro 24 ore.

L’esame prevede ricerca di:
· Salmonella
· Shigella
· Campylobacter


Esame urine chimico – fisico e microscopico (esame urine completo)

Il campione deve essere raccolto dopo il riposo notturno, escludendo attività fisica intensa e rapporti sessuali nella precedente giornata.
Non raccogliere le urine durante il ciclo mestruale.
E’ possibile utilizzare l’apposita provetta conica con tappo a pressione, oppure il contenitore a bocca larga con tappo a vite.

1) lavare accuratamente gli organi genitali con acqua e sapone, non usare disinfettanti;
2) tamponare con una salvietta asciutta e pulita;
3) scartare il primo getto di urina (che serve a pulire l’ultimo tratto dell’uretra);
4) raccogliere l’urina seguente direttamente nel contenitore, facendo attenzione a non toccarlo con le mani nelle parti interne.

Attenzione: se è richiesto anche l’esame urine chimico-fisico, è indispensabile che i campioni siano separati (in due diversi contenitori).

Non verranno accettati contenitori di altra natura o altro uso (bicchieri, barattoli, bottiglie).


Raccolta urine con sacchetto (neonati e bambini piccoli)
Urine raccolte con sacchetto adesivo (per bambini piccoli)

· mantenere i bimbi in posizione eretta;
· lavare con cura i genitali esterni ed il perineo con acqua e sapone, sciacquare ed asciugare;
· aprire il sacchetto sterile evitando di toccarne l’interno;
· far aderire il sacchetto alla cute;
· raccogliere le urine;
· chiudere l’apertura del sacchetto ripiegandolo su se stesso (senza travasarlo) e metterlo in posizione verticale in un contenitore a bocca larga;
· non travasare le urine dal sacchetto in un altro contenitore.
Se il bimbo non riesce ad urinare, rimuovere il sacchetto dopo 30 min e ripetere la procedura dall’inizio, con un nuovo sacchetto.


Urinocoltura

L’ urina deve essere raccolta in un apposito contenitore sterile a bocca larga.

E’ consigliabile effettuare l’esame sulla prima urina del mattino seguendo la tecnica del “mitto intermedio”, con il seguente procedimento:
1) lavare accuratamente gli organi genitali con acqua e sapone, non usare disinfettanti;
2) tamponare con una salvietta asciutta e pulita;
3) scartare il primo getto di urina (che serve a pulire l’ultimo tratto dell’uretra);
4) raccogliere l’urina seguente direttamente nel contenitore, facendo attenzione a non toccarlo con le mani nelle parti interne.

E’ sufficiente riempire il barattolo per metà.

Attenzione: se è richiesto anche l’esame urine chimico-fisico, è indispensabile che i campioni siano separati (in due diversi contenitori).

Non verranno accettati contenitori di altra natura o altro uso (bicchieri, barattoli, bottiglie).

Serve l'appuntamento per gli esami di laboratorio?
Al momento attuale, ai fini di evitare assembramenti e nel rispetto delle normative anti contagio da COVID, il servizio prelievi viene effettuato su appuntamento, sempre nella fascia oraria mattutina 7.30-9.00.

E’ possibile prenotare autonomamente, dalla nostra pagina dedicata.
Istruzioni per la prenotazione specifica per il servizio prelievi sono disponibili a questa pagina, in basso.

Devo far analizzare un campione biologico: quando posso consegnarlo?
Campioni biologici rapidamente deteriorabili, come urine e feci, vengono accettati esclusivamente negli orari di prelievo (Lun-Sab 7.30-9.00).

Se la consegna campione non è associata a prelievo di sangue, non è indispensabile fissare appuntamento (resta comunque consigliato, per evitare attese).
In caso gli esami prevedano prelievo sangue + consegna campione biologico, è necessario l’appuntamento.

I campioni in terreno di trasporto o fissati, ed in particolare:
• tamponi
• pap-test
• campioni istologici
• calcoli renali
possono invece essere consegnati durante tutto l’orario di apertura, fino a 30 minuti prima della chiusura.

Serve la prescrizione del medico?
No, non è obbligatoria: è però indispensabile che l’utente sappia quali esami deve o desidera richiedere.

E’ sufficiente una nota anche in carta libera, oppure conoscere il nome esatto o un’identificazione sufficientemente chiara per consentirci di individuare il corretto analita.

Sono infatti molti gli esami che genericamente possono essere inclusi in una categoria: ad esempio, “esami ormonali”, “valori della coagulazione”, “markers tumorali”; in questi casi è richiesto di indicare al momento dell’accettazione i precisi esami necessari.

Non tutti i medici infatti, anche se nell’ambito della medesima specializzazione, richiedono gli stessi esami: onde quindi evitare l’esecuzione di esami non necessari o discordanti rispetto alle esigenze diagnostiche del medico, raccomandiamo di chiedere allo specialista (anche telefonicamente) quali esatte analisi richiede.

E' indispensabile presentarsi a digiuno?
Vi è accordo unanime, nella letteratura medica, sull’opportunità che il paziente si presenti al prelievo a digiuno da almeno 8 – 12 ore. In questo periodo possono essere assunte solo modiche quantità di acqua e devono essere assolutamente escluse bevande zuccherate, alcolici, caffè, fumo. Queste sostanze infatti possono rendere inaccurate o addirittura impossibile le quasi totalità delle determinazioni ematochimiche.
Per informazioni più approfondite, vi consigliamo di leggere le note in merito alla preparazione alle analisi rilasciate dal laboratorio Synlab, presso il quale vengono eseguiti per noi gli esami, a questo link.
La nostra raccomandazione è comunque quella di seguire le indicazioni del vostro medico curante.
Centro Medico è convenzionato con il SSN?
No: Centro Medico è un poliambulatorio privato, pertanto tutte le prestazioni sono a pagamento, anche se il paziente è in possesso di un’impegnativa.
Dove vengono eseguiti gli esami?
Centro Medico si serve, per le analisi di laboratorio, del laboratorio SYNLAB, attivo da oltre 30 anni con attività di Laboratorio di Analisi, diagnostica specialistica e Service di laboratorio in Italia e all’estero.
Synlab è certificato secondo la norma ISO 9001:2008.
Quanto costa fare gli esami presso Centro Medico?
I costi sono diversi per ciascun esame.
Siamo disponibili in qualunque momento a fornirvi un preventivo dettagliato: a questo scopo è possibile passare di persona nei nostri orari di apertura, oppure inviare un’e-mail o un fax alla segreteria, che risponderà nel minor tempo possibile.

Non forniamo preventivi telefonici, allo scopo di evitare malintesi o dubbi su esami con nomi simili, o dovuti ad elenchi troppo lunghi.

Quanto tempo è necessario per avere gli esiti degli esami?
Il tempo di refertazione varia molto da esame ad esame.
In caso di scadenze precise, Vi consigliamo di chiedere informazioni prima di eseguire il prelievo o consegnare il campione.
Possiamo indicare in linea generale le seguenti tempistiche:

• esami di routine: 1-2 giorni lavorativi

• esami colturali (tamponi, urinocoltura, coprocoltura): 4 giorni lavorativi

• esami citologici: 7-10 giorni lavorativi

• esami istologici: 15-20 giorni lavorativi

• esami genetici o di alta specialistica: dai 15 ai 30 giorni lavorativi

Sottolineiamo che per gli esami colturali, citologici ed istologici, il tempo tecnico per l’analisi è indipendente da eventuali richieste di urgenza.

E' possibile avere gli esiti in giornata?
Per alcuni esami di routine ci è possibile, in casi di reale necessità, preferibilmente certificata dal medico, segnalare al laboratorio l’urgenza.

L’esito in urgenza viene fornito secondo i tempi tecnici minimi, ma non possiamo in alcun modo garantire una risposta in giornata: anche se raro, è infatti possibile che si presentino inconvenienti strumentali o ritardi di consegna, o che siano necessari ricontrolli sui valori riscontrati.

A parità di richiesta di urgenza, la precedenza viene comunque sempre data agli esami “salvavita” (come per esempio tempo di Quick) piuttosto che ad esami come dosaggi ormonali (bhcg, progesterone, fsh, ecc.) o esami chimico-fisici (esame urine).

Quando sia per il laboratorio possibile inviarci gli esiti in giornata, questi saranno disponibili non prima delle ore 18.30; sarà nostra cura informarvi delle procedure di ritiro referti al momento del prelievo.

Gli esami colturali, anche se negativi, non sono comunque mai disponibili prima di 48 ore.

E' possibile richiedere un prelievo a domicilio?
Sì: forniamo il servizio di prelievo a domicilio, sia in Mirandola che nelle vicinanze, con un sovraprezzo, su appuntamento concordato.